LAZZA - Limbo [Letra, Testo]

LAZZA - J

"J Mixtape" by LAZZA (Album Cover)



LAZZA - Limbo
Álbum: J Mixtape
Año: 2020


[Strofa 1: Lazza]
Scendo da un mezzo sport, ti faccio sentire il terzo in comodo
Chiedo la lista al boss, ma va a finire che prendo il solito, (Okay, boss) come no (Come no)
Sono impicciato, frate', devi credermi (Credimi, te lo giuro)
Scambio una tipa per soldi come Terry Benedict (Uh)
Moola cullami
Stringi forte intorno al collo come un cuban link
La sua è dura B (B), ma figurati (No)
Se quando parli mi alzo in piedi come Ludacris
Okay, gringo, ho fatto bingo
Chiudo la bocca a ’sto stupido bimbo, tipo che ho vinto
È come se fai a pugni con Kimbo
Puoi assaggiare 'sto paio di Timbo'
Meglio non dirlo, sono in cima a ’sto palazzo, fra', King Kong
Mica da solo una bitch che per prendere il zzoca si abbassa, fra', come nel limbo

[Ritornello: Lazza]
Dillo, ti fanno invidia le mani che stringo
Esce il mio singolo e tu torni single (Ehi)
Io non mi fido, hai la faccia da sbirro
Li prendo e li spendo, fra', sono nel limbo, limbo
Non ho nel DNA di essere finto, finto
Lei vuole addosso la mia nuova Vlone, Vlone
Giuro che mi aveva quasi convinto, 'vinto



[Strofa 2: Gemitaiz]
Gemitaiz, sì, ho capito chi è, quello scritto in testa (Sì)
Con la rima fresca e la tipa secca
Un joint di weed a te, sì, è una sigaretta
Testa, facciamo festa
Sì, voliamo tipo Cessna nella tempesta
Una tipa col mallet e una con la cresta (Muah)
Che girano le canne fino all'una e mezza
Ho sentito il tuo disco e suona pessimo
Meglio affogare legati nel Golfo Persico
Meglio che trovi qualcosa da dire nei testi, bro
Piuttosto che scrivere a me che sembro anoressico
Mangio quattro volte al giorno, due tartare di tonno
Fumo fino a che non prendo sonno (Ehi, ehi, ehi)
Sì, la mia vita è meglio di un porno, baby (Uh)
Fare cadere il locale, sì, fra', ci hanno visti (Vroom)
Rappiamo meglio dei neri e più bianchi dei Beastie (Ups)
Siamo saliti in cima senza essere tristi (Uh)
Fra', che cosa non diresti per vendere i dischi (Ahahaha)

[Ritornello: Lazza]
Dillo, ti fanno invidia le mani che stringo
Esce il mio singolo e tu torni single (Ehi)
Io non mi fido, hai la faccia da sbirro
Li prendo e li spendo, fra’, sono nel limbo, limbo
Non ho nel DNA di essere finto, finto
Lei vuole addosso la mia nuova Vlone, Vlone
Giuro che mi aveva quasi convinto, ’vinto